Powered by JoomlaGadgets

VISITE

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi249
mod_vvisit_counterQuesta settimana3394
mod_vvisit_counterQuesto mese9559
mod_vvisit_counterIntero periodo451940

Sito della Prof.ssa Angelucci
Qualche parola - 21 ottobre 2017 PDF

Quest'estate è stata catatterizzata da una campagna razzista feroce e aggressiva, culminata con l'ignobile accordo con la Libia.

Ecco una piccola bibliografia utile a chiarire alcuni degli aspetti della complessa quesione migranti e alcuni documenti che forniscono spunti di riflessione interessanti:

Stefano Allievi e Gianpiero Dalla Zuanna, tutto quello che non vi hanno mai detto sull'immigrazione, Editori Laterza. 150 pagg. Formato tascabile.

Gli autori sono professori universitari, rispettivamente di Sociologia e Demografia, presso l'Università di Padova. Nel libro vengono fornite risposte articolate a domande topiche come: "E' vero che gli immigrati rubano il lavoro agil italiani?"; "Gli stranieri frenano lo sviluppo dell'Italia?"; "E' vero che lo Stato dà 35 euro al giorno agli immigrati?"; ecc.

Filippo Miraglia e Cinzia Gubbini, Rifugiati, edizioni GruppoAbele. 108 pagg. Formato tascabile.

Miraglia è responsabile del settore immigrazione dell'Arci e vicepresidente dell'Arci; Gubbini è una giornalista (Manifesto, Repubblica, Il Fatto Quotidiano). Questo libriccino è complementare all'altro e fornisce risposta a domande del tipo: "Profughi. E' vera emergenza?" e ha un taglio meno statistico-scientifico dell'altro ma più afferenti la morale e il senso civico.

Per chi non l'avesse fatto quest'estate, credo sia da vedere questo video in cui una ragazza, immigrata di seconda generazione, dice la sua sugli sgomberi che ci sono stati quest'estate a Roma.

E quest'articolo di Francesca Fornerio sul Fatto Quotidiano blog, inerente lo stesso argomento.

Come ciliegina sulla torta porrei questo articolo - infografica di Giulio Cavalli che mostra come gli attentati terroristici siano distribuiti nel mondo e quindi quanto poco siano legati il fenomeno dell'immigrazione con il fenomeno del terrorismo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, e non utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sui cookie consultare la pagina Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito.